Maroni: "Negli ultimi 2 anni in Lombardia occupazione cresciuta del 2%"

Il Governatore, intervenuto a Milano a un convegno di Confapi, ha snocciolato alcuni dati positivi: tra questi anche l'aumento dell'8% dell'occupazione femminile e i tempi di pagamento della Pubblica amministrazione scesi a 27 giorni contro la media nazionale di 280 giorni.

"Negli ultimi due anni il tasso di occupazione tra i 15 e i 64 anni in Lombardia è aumentato del 2%, passando dal 55,5 al 57,5, inoltre è aumentato il tasso di occupazione femminile addirittura dell'8%. Sono dati positivi che derivano da tanti fattori, tra cui l'impegno delle istituzioni e in particolare della Regione Lombardia che ha messo a disposizione complessivamente 3,2 miliardi per sostenere le imprese, con misure specifiche come 'CreditoInCassa', con cui abbiamo messo un miliardo per aiutare i Comuni lombardi a saldare i loro crediti con le imprese, sostenendo così le imprese in modo finanziario". Lo ha spiegato il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni, a Milano, nella sede di Confapi, nel corso del convegno dal titolo 'Gli ingranaggi per ripartire: iniziamo dal lavoro'.
 
"Abbiamo ridotto - ha poi ricordato Maroni - come Regione i tempi medi di pagamento da 60 giorni a 27, mentre la media di pagamento della pubblica amministrazione in Italia è di 280 giorni e anche questo rappresenta un aiuto concreto alle imprese. Abbiamo messo 200 milioni per favorire l'inserimento dei giovani nel mondo del lavoro e 1 miliardo per la Dote unica lavoro e per l'anticipo del pagamento, che tocca all'Inps e al Governo, degli ammortizzatori sociali come la Cig in deroga, perché un lavoratore con una famiglia ha urgenza e non può attendere il pagamento degli ammortizzatori sociali".