"I giovani sfruttino le vacanze per fare esperienze di lavoro"

Valentina Aprea, assessore regionale all'Istruzione, Formazione e Lavoro, sprona i giovani: "Il mondo della scuola e quello delle professioni non sono da considerare separati, bensì in continuità"

"Ha ragione il Ministro Poletti quando sostiene che occorre dare ai giovani e agli studenti l'opportunità di effettuare esperienze di lavoro e di contatto con il mondo dell'impresa anche durante la pausa estiva". E' il commento dell'assessore all'Istruzione, Formazione e Lavoro di Regione Lombardia, Valentina Aprea.
 
"Da sempre sostengo la necessità di considerare il mondo del lavoro - ha spiegato l'assessore Aprea - in continuità con quello della scuola e non nettamente separati. Non si sta parlando di ridurre le vacanze degli studenti e degli insegnanti, quanto di fornire agli studenti la possibilità di entrare in contatto con il mondo delle imprese, attraverso tirocini estivi e percorsi di alternanza, che possano costituire anche esperienze di orientamento per chi dovrà scegliere il proprio percorso di istruzione e formazione secondaria o l'Università o altri percorsi di istruzione terziaria".
 
"Fare esperienze di lavoro mentre si frequenta la scuola - ha concluso l'assessore Aprea - può avere la duplice valenza di facilitare gli inserimenti nel tessuto produttivo e contrastare la dispersione scolastica. È arrivato il momento di riconoscere e promuovere definitivamente la valenza formativa del lavoro".