Angeli anti burocrazia: finora sono 100 le pratiche risolte

Finora hanno avuto circa 350 contatti con la pubblica amministrazione e 200 con le imprese: gli "Angeli anti burocrazia", figura istituita da Regione Lombardia, al momento hanno risolto 100 pratiche. Un aiuto concreto a favore delle imprese che operano sul territorio.

Oltre 350 contatti con le pubbliche amministrazioni; 200 imprese incontrate e 100 pratiche già risolte, pari a circa il 90 per cento di quelle ricevute. Questi i principali numeri emersi durante la periodica seduta plenaria con i 30 Angeli Anti Burocrazia presieduta dal sottosegretario alla presidenza della Regione Lombardia con delega all'Attuazione del programma, ai rapporti nazionali istituzionali e alle Relazioni internazionali, Alessandro Fermi, 'l'arcangelo' come lo aveva definito il presidente Roberto Maroni affidandogli l'incarico di coordinare il lavoro dei 30 ragazzi in tutte le province lombarde.
 
"I numeri ci dicono che stiamo lavorando bene - ha detto Fermi - e dunque non dobbiamo arretrare nel nostro impegno. Dai riscontri pervenuti, i rapporti con le associazioni di categoria sono nettamente migliorati, motivo per cui pensiamo di sottoscrivere con loro dei protocolli di collaborazione. Tali sottoscrizioni potrebbero avvenire nel mese di settembre, quando prevediamo di effettuare un secondo giro sui territori per restituire agli stakeholders quanto emerso in questi mesi dal lavoro degli Angeli".
 
"È importante - ha proseguito il sottosegretario - che dai nodi burocratici individuati e dalle proposte pensate, si concretizzino subito azioni efficaci in particolare per la linea di intervento che concerne Expo, che rappresenta un appuntamento a breve scadenza".
 
Gli Angeli sono poi stati invitati da Fermi a lavorare sulla predisposizione di un dossier da consegnare al presidente Maroni entro fine giugno in merito all'attività svolta dagli Angeli nei primi sei mesi di progetto.
 
Ad oggi gli Angeli hanno incontrato nei diversi territori circa 350 pubbliche amministrazioni (Suap, Province, Asl, Arpa, ecc.) per un confronto e un supporto in merito alle principali problematiche riscontrate dagli imprenditori. Hanno contattato quasi 200 imprese al fine di approfondire i nodi "burocratici" che complicano il rapporto con le pubbliche amministrazioni.
 
Per offrire risposte e interventi concreti, sono state elaborate proposte e strumenti per aiutare le imprese nella gestione dei procedimenti amministrativi, ed è in fase di elaborazione un vademecum che renda omogenee le modalità di affrontare uno stesso argomento.