Via all'Open maschile del Club Tennis Ceriano Robur Saronno

SARONNO - Inizia oggi l'Open Maschile organizzato dal Club Tennis Ceriano Laghetto Robur Saronno sul rinnovato campo in sintetico. Ottanta gli iscritti che si contendono il successo finale, tra loro anche il 17enne Nicolò Schillirò, grande sorpresa dello scorso anno.

Neanche il tempo di chiudere l'ombrellone che è già ora di impugnare la racchetta. L'estate è ormai agli sgoccioli e a settembre riparte a tutto gas l'attività del Ct Ceriano Laghetto, con la terza edizione del torneo Open maschile “Trofeo Ctc” che inizierà domani, mercoledì 2 settembre, sui nuovi campi in sintetico del Robur Saronno in via Colombo 42, nel rinnovato centro sportivo in provincia di Varese. A disposizione c'è un montepremi di 1.500 euro. 

Ottanta gli iscritti che si contenderanno la vittoria finale in quello che si preannuncia come un torneo ricco di sorprese ed emozioni. Un appuntamento importante, dove non mancano certo gli 'osservati speciali', in primis Andrea Borroni (2.4) e Giacomo Pizzi (2.7), portacolori della società ospitante, con una gran voglia di mettersi in mostra tra le mura amiche. Tra i favoriti d'obbligo per il successo finale c'è anche l'esperto Massimiliano Dotti, classe 1970, in campo per il Tennis Selva Alta, che a Saronno ha trionfato due anni fa. 

Altri giocatori rodati da tenere d'occhio sono Mattia Ceruti e Riccardo Morelli. C'è poi grande curiosità per saggiare i progressi di Nicolò Schillirò, 17enne siciliano che l'anno scorso sorprese tutti raggiungendo la finale a Saronno (poi vinta dal comasco Edoardo Tessaro), ed è reduce da una bella vittoria nell'Open di Città di Serradifalco, oltre che dall'esordio nel Challenger di Caltanisetta del giugno scorso. 

“Schillirò è stato senz'altro la vera sorpresa della passata edizione – dice il presidente del Ct Ceriano, Severino Rocco – e l'Open di quest'anno è l'occasione giusta per mostrare ai nostri soci il tennis di alto livello dei professionisti e fornire ai nostri atleti la possibilità di giocare e fare esperienza; un evento possibile grazie anche all'impegno dei due sponsor, Pagani Imballaggi e Fibre Drums Italia”.

Un torneo che segue di pochi mesi l'Open femminile disputato sui campi cerianesi di via Campaccio, che nella primavera 2015 ha visto il successo di Corinna Dentoni in finale sulla talentuosa atleta di casa Alice Moroni, trionfatrice dell'edizione precedente. Ma il terzo Open Ctc Robur Saranno non è l'unico appuntamento in agenda per il Ct Ceriano Laghetto, che si prepara inoltre all'open day di domenica 6 settembre. 

Sarà l'occasione per presentare i corsi della stagione 2015/16 e per far conoscere agli appassionati l'attività del tennis club brianzolo, presentando ufficialmente la squadra femminile di A1, vero fiore all'occhiello del club che nel giro di dieci anni è volato dalla D1 fino alla serie maggiore. 

Il Club Tennis Ceriano svolge la propria attività in due sedi, quella principale di Ceriano Laghetto e in quella di Saronno (Va). Fin dalla sua fondazione, nel 1985, si è posto l’obiettivo di coniugare le ambizioni agonistiche a un ambiente familiare. Il CTC è sede di importanti eventi di rilevanza nazionale, tra cui un Open femminile e uno maschile. A livello nazionale il circolo vanta una struttura tecnica di primo piano e un impegno agonistico che parte dagli under 10 e arriva fino agli under 16. Ciliegina sulla torta, la promozione in serie A1 del proprio team femminile. Il CTC aderisce ai Piani Integrati d’Area della Fit, vantando risultati di rilievo regionale. La Scuola Tennis, diretta dal maestro nazionale Silverio Basilico, è composta da tre settori: addestramento, preagonistico e agonistico. Viene svolta anche un’importante attività promozionale nelle scuole elementari, che coinvolge più di 1.000 ragazzi.