"Io ho le mani pulite": i giovani dicono no alla corruzione

LECCO - Domani, dalle 9 alle 12, all'auditorium Casa dell'Economia (via Tonale) l'evento finale del progetto di educazione alla legalità promosso dall'amministrazione comunale in collaborazione con Transparency International Italia.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Tutti all'auditorium Casa dell'Economia, in via Tonale, per dire no alla corruzione. E' fissato per domani, sabato 23 maggio, dalle 9 alle 12, l'evento finale del progetto di educazione alla legalità promosso per quest'anno scolastico dal Comune di Lecco e portato avanti da Transparency International Italia.

Transparency International Italia si occupa da quasi 20 anni di promuovere l'educazione alla legalità con i bambini e i ragazzi, attraverso programmi che permettono agli studenti di comprendere il fenomeno della corruzione, le sue cause, e soprattutto le sue conseguenze per l'intera società se non contrastato efficacemente.

Per la prima volta l'organizzazione internazionale, leader nel contrasto alla corruzione a livello globale, è approdata nel territorio lecchese con il progetto educativo dal titolo "Un percorso alla ricerca della legalità", che ha avuto come protagonisti tre istituti scolastici: il liceo Artistico Medardo Rosso, la scuola media Tommaso Grossi e l'Istituto Comprensivo Antonio Stoppani. Più di 250 ragazzi (12 classi) hanno preso parte a questo percorso e durante l'evento conclusivo ci racconteranno quello che hanno appreso e perché secondo loro bisogna prendere una posizione netta contro questo fenomeno.

"I ragazzi sono il futuro" - commenta Chiara Putaturo, responsabile di Transparency International Italia per il settore educazione - "Dobbiamo dunque partire da loro per sperare di cambiare la cultura del nostro Paese, una cultura che troppo spesso ci porta a tollerare la corruzione. Quello che invece cerchiamo di trasmettere ai ragazzi è che ciascuno di noi può fare la differenza nella lotta a questo fenomeno, a partire dal nostro piccolo e dalla comunità in cui viviamo".

Aprirà l'evento il Presidente del Rugby Lecco, Stefano Gheza, che ha dedicato tutta la sua vita al rugby e più di ogni altro può testimoniare come il rispetto delle regole sia importante, in ogni  ambito, dallo sport, al lavoro, alla vita di tutti i giorni.

Transparency International Italia è il capitolo italiano di Transparency International, l'organizzazione non governativa leader nel mondo nella lotta alla corruzione