A Palazzo Belgiojoso un museo permanente sul patrimonio industriale lecchese

LECCO - Martedì alle 17.30, nella sala conferenze del Planetario, la presentazione del progetto "Legami di ferro": un percorso museale permanente che vuole valorizzare il patrimonio industriale della città negli spazi di Palazzo Belgiojoso.

In programma martedì 16 giugno alle 17.30 nella sala conferenze del Planetario civico di Palazzo Belgiojoso, in Corso Matteotti 32, la presentazione del progetto “Legami di ferro”, un percorso museale permanente all’avanguardia, che promuove la memoria della grande capacità imprenditoriale che caratterizzò la città di Lecco e la sua industria tra il XIX e il XX secolo, un progetto nato a partire dal 2008 grazie al Sistema Museale Urbano Lecchese (Si.M.U.L.), a seguito di molte ricerche sui siti archeologico-industriali, realizzate col supporto del Rotary Club Lecco, della Camera di Commercio, del Distretto Metalmeccanico lecchese e di altre associazioni imprenditoriali.

La Sala virtuale dell’Industria, allestita presso il Museo Storico di Palazzo Belgiojoso, valorizza le numerose e composite vestigia di interesse storico e artistico di cui la città e la provincia di Lecco sono ricche e che traggono spunto dalle preziose testimonianze della loro imponente storia industriale: documenti, filmati, veri e propri archivi d’impresa, macchinari e attrezzi, recuperati tra le numerose unità artigianali che costituivano il tessuto produttivo siderurgico e metallurgico, nonché alcuni siti di archeologia industriale ancora oggi sopravvissuti, testimoni di un passato che ha plasmato l’identità non solo economica, ma anche sociale e culturale del Lecchese.

Martedì verranno resi noti ulteriori strumenti realizzati per rendere unica e più completa l’esperienza di conoscenza e visita del patrimonio storico industriale lecchese e verrà aperto un dibattito che interesserà tutti i partner del progetto, inteso a promuovere in maniera ancor più efficace tale ricchezza. A questo proposito, anche la prestigiosa vetrina offerta dall’Esposizione Universale di Milano, con i turisti italiani e stranieri, che affolleranno il capoluogo lombardo e le città limitrofe, rappresenta un’opportunità di promozione ulteriore, un’occasione unica, che il Comune di Lecco e tutti i soggetti coinvolti nel progetto, intendono cogliere.