1978 Il cadavere di una guardia ad Olgiate(1)...

7 gennaio 1978. La storia parte da Milano, una rapina e da un agente Mondialpol scomparso

A Milano la scomparsa di un furgone Mondialpol con oltre mezzo miliardo

Milano. 7 gennaio. Un agente della « Mondialpol » è scomparso. Era alla guida di un furgone che trasportava oltre mezzo miliardo. L'automezzo è stato trovato vuoto e dell'uomo nessuna traccia. Sequestrato? Il furgone stava facendo il giro di diversi supermercati per ritirare gli incassi. Dopo aver compiuto undici prelievi, in varie parti della città, il furgone è giunto davanti al supermercato di via Cagherò. Sono scesi, come al solito, tre guardie giurate mentre alla guida è rimasta la quarta, Enrico Piani, 24 anni. Le tre guardie sono andate a ritirare anche l'incasso di questo dodicesimo supermercato del loro giro, ma quando sono tornate all'esterno, hanno avuto la sorpresa di non trovare più il furgone, né il loro collega. In un primo momento hanno pensato che si fosse spostato di poco per ragioni di traffico, ma ben presto si sono resi conto che del furgone non esisteva traccia neppure nei dintorni. Si è subito pensato a una rapina con sequestro anche del conducente. Al momento non si sono però trovati testimoni che abbiano notato qualcosa che possa far pensare a un'azione banditesca. Il furgone è stato ritrovato nella zona di via Brera. L'automezzo appariva intatto: erano tuttavia spariti sia il denaro che l'autista. Fra il momento della scomparsa del furgone e il suo ritrovamento, avvenuto poco dopo le 20, è trascorsa circa un'ora e un quarto. A individuare l'automezzo, abbandonato in una trasversale di via Brera, è stato uno degli equipaggi della polizia mobilitati nelle ricerche, li furgone è ora all'esame degli esperti di polizia scientifica, i quali per prima cosa hanno notato che l'automezzo non presentava alcun segno d'effrazione. Anche all'interno tutto è apparso in ordine, non vi sono neppure segni di una possibile lotta fra l'autista e coloro che possono averlo assalito. Particolare sorprendente è che, dopo essere scomparso in via Cagherò, verso l'estrema periferia, il furgone sia stato abbandonato in una zona centrale, addirittura a poche centinaia di metri dalla Questura e dal Comando dei carabinieri. Evidentemente chi ha compiuto questo «colpo» aveva dei piani esatti quanto audaci. Ovvie preoccupazioni esistono ora per la guardia giurata scomparsa, che si pensa sia rimasta in mano ai banditi (dagli archivi de "La Stampa")