Ex Sant'Anna, Gallera: "Dalla Regione 1,7 milioni per completare il monoblocco"

COMO - Giulio Gallera, assessore regionale al Welfare, rilancia l'idea della Cittadella Sanitaria. E promette che il Pirellone, in fase di assestamento di bilancio, troverà i fondi necessari per completare il monoblocco dell'ex Sant'Anna per la presa in carico dei pazienti cronici

"In fase di assestamento di bilancio destineremo 1,7 milioni per completare la ristrutturazione del monoblocco e consentire che al suo interno possano realizzarsi tutte quelle attività ambulatoriali legate alla presa in carico dei pazienti cronici per renderlo realmente un polo sanitario completo a servizio della cittadinanza". Lo ha annunciato l'assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera nel corso della conferenza stampa che si è svolta durante il sopralluogo all'ex ospedale Sant'Anna di Como.

"Regione Lombardia - ha spiegato l'assessore - nell'attuazione della riforma, attribuisce importanza strategica alla Cittadella sanitaria, perché è un luogo che si presta in maniera mirabile a essere il fulcro della presa in carico del paziente cronico. Una vocazione che Regione vuole valorizzare anche per attrarre altri investitori per il resto degli spazi attualmente in disuso".

"Negli ultimi anni - ha concluso Gallera - con la ristrutturazione quasi completa dei sei piani del monoblocco abbiamo investito fortemente su questa struttura, ma non ci siamo fermati. Infatti, lo scorso mese di maggio, attraverso la delibera con cui (nessuna Regione lo ha mai fatto) abbiamo stanziato 200 milioni per interventi di edilizia sanitaria, abbiamo destinato un 1,5 milioni per la ristrutturazione di alcune parti della Cittadella sanitaria. Ora, in fase di assestamento di bilancio, recupereremo nuove risorse per destinare altri 1,7 milioni di euro per creare le condizioni di una ancora più efficace presa in carico dei pazienti".