Volo di una quindicina di metri, muore escursionista svizzero

LAVENO MOMBELLO - Era in Italia insieme ad amici, ma ha fatto un volo di una quindicina di metri in una zona impervia lungo la funivia panoramica che collega la cittadina, situata sul Lago Maggiore, al monte Sasso del Ferro: uno svizzero di 47 anni, sabato, è deceduto sul colpo.

Un turista svizzero di 47 anni ha perso la vita sabato sera, dopo essere precipitato da un’altezza di circa 15 metri lungo la funivia panoramica che collega la cittadina, situata sul Lago Maggiore, al monte Sasso del Ferro.

Erano le 17.30 quando la Stazione di Varese del Sasl (Soccorso alpino e speleologico lombardo) ha ricevuto la richiesta d’intervento. L’uomo è caduto in una zona piuttosto impervia ma i tecnici sono riusciti a sfruttare la presenza dell’impianto e a calarsi per mezzo di corde, fino a raggiungere la salma.

Il recupero del corpo è stato reso più veloce grazie alla decisione di recuperare la barella da una delle cabine della bidonvia, utilizzata anche per il trasporto a valle. La caduta è stata fatale, il personale medico intervenuto ha solo potuto constatare il decesso dell’uomo, giunto in Italia in compagnia di altre persone. Le cause e la dinamica dell’incidente sono in corso di accertamento.

Sul posto anche l’automedica di Luino, i Carabinieri di Luino e i Vigili del fuoco.