Un contributo per rimuovere i graffiti dagli immobili

VARESE - C'è tempo fino al 31 maggio per presentare la domanda in Comune: sarà rimborsato il 50% della spesa sostenuta fino a un massimo di 500 euro. Il bando riguarda soltanto gli edifici che si trovano nel Nucleo di Antica formazione

E' stata prorogata al 31 maggio la scadenza del bando per la concessione di contributi finalizzati alla rimozione di graffiti e scritte dagli immobili sul territorio. Un'iniziativa che l'amministrazione comunale ha intrapreso per eliminare la situazione di degrado da tutti gli edifici che si affacciano su spazi pubblici e che intendo restituire un'immagine ordinata e decorosa alla città.

La somma stanziata è di 25 mila euro. Possono presentare la domanda soltanto i proprietari di immobili ubicati all'interno del Nucelo di Antica formazione, così come determinato dal Pgt (Piano di Governo del Territorio) vigente. Il contributo massimo erogabile per ogni singolo soggetto è pari al 50% della spesa sostenuta e, comunque, fino a un massimo di 500 euro.

Gli interessati devono presentare la domanda all'Ufficio Protocollo del Comune entro il 31 maggio. Le richieste saranno valutate secondo l'ordine cronologico di arrivo. La graduatoria verrà formata sulla base del punteggio ottenuto, tenendo conto della collocazione dell'immobile, dell'eventuale sussistenza del vincolo storico (o artistico o paesaggistico) e dell'avvenuta querela da parte del proprietario dell'immobile alle autorità competenti.

Il contributo, naturalmente, sarà poi versato a conclusione dei lavori dopo la dimostrazione di avvenuto pagamento della fattura.