Spaccio alla stazione di Saronno: due in manette

SARONNO - Due tunisini, nella serata di martedì, sono stati arrestati dalla Polizia ferroviaria di Milano alla stazione Fnm. Già da tempo era tenuta d'occhio per lo spaccio di stupefacenti: quando gli agenti hanno notato la cessione a un cliente, sono intervenuti per l'arresto

Nella serata di martedì gli agenti della Polizia di Stato appartenenti alla Squadra di Polizia Giudiziaria del Compartimento di Polizia Ferroviaria di Milano hanno arrestato due giovani cittadini tunisini per spaccio di sostanze stupefacenti all’interno della stazione FNM di Saronno.

Gli arresti sono avvenuti in seguito alla predisposizione di un servizio di appostamento, da parte di agenti in borghese, poiché già da qualche tempo, proprio in quello scalo ferroviario, era stata notata l’attività sospetta di alcuni individui di nazionalità nordafricana.

Durante il servizio gli Agenti hanno infatti visto, nei pressi del Binario I tronco, due ragazzi magrebini avvicinati da un cittadino italiano. Dopo un breve colloquio, uno dei due stranieri si è allontanato facendo segno al giovane acquirente di aspettare insieme al suo connazionale. Stava andando a prendere lo stupefacente: si è infatti diretto verso la fine del binario e, arrivato sotto il segnale di protezione, il giovane tunisino ha sollevato le traversine di cemento e ha prelevato un involucro che ha poi consegnato al cittadino italiano per un corrispettivo di 20 euro.

I poliziotti a quel punto sono intervenuti procedendo all’arresto degli spacciatori e sequestrando circa 80 grammi di hashish e 30 euro in contanti.