Ruba una bicicletta da corsa, sinti arrestato dalla Polizia

VARESE - Gli uomini della squadra investigativa della Polizia, impegnati nel pattugliamento del territorio, venerdì hanno arrestato un giovane di origini sinti: aveva appena rubato una bicicletta da corsa del valore di circa 1.500 euro.

Ruba una bicicletta da corsa, ma la fuga non gli riesce: fermato dalla Polizia di Stato, viene arrestato con l'accusa di furto aggravato.

Si è concluso così, venerdì, il tentativo di D.B., un ragazzo di 27 anni pregiudicato, appartenente a una famiglia di sinti stabilmente in città e nota alle forze dell'ordine.

Gli agenti della squadra investigativa, verso le 13.30, impegnati nel servizio di pattugliamento del territorio per prevenire furti e altri episodi di microcriminalità, hanno incrociato una Fiat Punto che si allontanava a velocità sostenuta. Avendo riconosciuto il giovane sinti al volante, hanno deciso di fermarlo per un controllo.

Nel bagagliaio della vettura hanno trovato con grande sorpresa una bicicletta da corsa di tipo professionale. Dopo una rapina ricerca hanno scoperto che soltanto un quarto d'ora prima era stata rubata fuori da un'osteria dove si erano fermati a mangiare un boccone un anziano con il nipote tredicenne che corre per una società sportiva della zona. La bicicletta, del valore di 1.500 euro,era stata lasciato sull'auto del nonno chiusa a chiave, ma il sinti ha approfittato del loro pranzo per forzare al serratura e appropriarsi del velocipede.