Ruba la bicicletta sotto gli occhi degli agenti: tossicodipendente arrestato

BUSTO ARSIZIO - Due agenti del Commissariato cittadino venerdì, mentre erano fuori servizio, hanno notato un volto noto: un tossicodipendente che hanno seguito senza farsi notare nei suoi spostamenti e che, alla fine, hanno arrestato per furto di bicicletta

Un ladro seriale di biciclette è stato arrestato venerdì dai poliziotti del Commissariato cittadino. Era da poco passato mezzogiorno quando due agenti del Commissariato di via Candiani che, liberi dal servizio, si trovavano nella zona di Busto al confine con Bienate, hanno notato un personaggio a loro ben noto per i numerosi precedenti in sella a una bicicletta nera.

Poiché l’uomo, un trentenne italiano residente a Busto Arsizio, tossicodipendente, negli ultimi tempi si era reso protagonista di diversi furti in città dedicandosi in particolare proprio alle biciclette, i poliziotti hanno deciso di seguirlo chiedendo l’ausilio dei colleghi in servizio.

Il trentenne è stato così discretamente pedinato. Dapprima ha tentato di scavalcare la recinzione di un condominio in via Trieste a Bienate, ma ha desistito per la presenza di altre persone. Poco dopo, abbandonata la bicicletta nera, è stato notato pedalare in sella ad un altro velocipede, una city bike di colore argento che, percorso un breve tratto di strada, ha ceduto ad uno straniero nei pressi del cimitero di Magnago.

Mentre i colleghi proseguivano il pedinamento, alcuni poliziotti hanno fermato lo straniero, un pakistano residente a Gallarate con permesso di soggiorno, che ha ammesso di avere appena acquistato la bicicletta per 5 euro.

L’uomo è stato denunciato per ricettazione e la bicicletta sequestrata in attesa di identificarne il proprietario.

Nel frattempo il trentenne bustocco è arrivato alla stazione ferroviaria di Vanzaghello, dove è stato visto armeggiare nel tentativo di liberare alcune biciclette dalle catene che le assicuravano alle rastrelliere. Per la presenza di alcuni viaggiatori l’uomo ha desistito, dirigendosi in piazza Pertini.

Qui, adocchiato un altro velocipede, è riuscito a forzarne la catena e ad allontanarsi. A quel punto è stato bloccato dagli agenti