Rapinatore tradito dalla cresta gialla: denunciato insieme al complice

VARESE - La Polizia domenica sera ha denunciato due giovani, uno di 21 anni e l'altro di 17, che verso l'orario di chiusura sono entrati in un bar per una rapina. Messi in fuga dalle urla della barista, sono stati subito rintracciati dagli agenti grazie al particolare look di uno dei due.

Tradito dal suo look: quando i poliziotti hanno saputo dalla barista che uno dei due giovani che hanno tentato la rapina aveva la cresta gialla, sono andati a colpo sicuro a casa sua. L'hanno trovato ancora in compagnia del complice, per entrambi è scattata la denuncia a piede libero.

E' successo domenica sera in città quando due ragazzi, uno di 21 anni e l'altro 17, entrambi già noti alle forze dell'ordine per guai avuti in precedenza con la giustizia, si sono recati in un bar poco prima dell'orario di chiusura. Il diciassettenne è rimasto fuori a fare il 'palo'. L'altro, invece, ha estratto di tasca un grosso ciacciavite e ha minacciato la barista per farsi consegnare l'incasso della giornata.

In quel momento, però, è entrato in funzione "l'allarme umano": la ragazza, spaventata, si è messa a gridare provocando l'immediata fuga dei due.

Poco più tardi la stessa ha raccontato l'accaduto alla Polizia che uno dei due aveva la cresta gialla. Fin troppo facile a quel punto risalire alla sua identità: gli agenti sono andati direttamente al suo domicilio e l'hanno trovato ancora insieme all'amico. Si erano già cambiati i vestiti, ma non si erano ancora sbarazzati del cacciavite. Messi alle strette, non hanno potuto fare altro che confessare. Per entrambi è scattata la denuncia per tentata rapina.