Rapina una tabaccheria col coltello da cucina: arrestato grazie a un passante

BUSTO ARSIZIO - Sabato pomeriggio un rapinatore, con passamontagna sul volto e coltellaccio da cucina in mano, si è fatto consegnare l'incasso di una tabaccheria. Quando è uscito per scappare in bicicletta, prima è stato fatto cadere. Poi, mentre fuggiva a piedi, un passante ha segnalato i suoi spostamenti alla Polizia.

E' entrato in tabaccheria con in mano un coltellaccio: ma una volta intascato il bottino, al termine dell'inseguimento è stato arrestato grazie a un passante che ha segnalato i suoi spostamenti alle forze dell'ordine.

Il fatto è accaduto nel pomeriggio di sabato. Un uomo travisato con un passamontagna e armato di coltello, ha fatto irruzione in una tabaccheria in città e, con modo di fare molto deciso, minacciando un dipendente si è fatto consegnare l’incasso. Dopo avere intascato il bottino, poco più di 500 euro, è uscito dal locale ed è salito in sella alla sua bicicletta.

Non aveva fatto i conti con il titolare della tabaccheria, che è corso fuori ed è riuscito a farlo cadere dalla bicicletta, costringendolo a proseguire la fuga a piedi. Alla scena ha assistito un giovane di passaggio che ha comunicato gli spostamenti del malvivente, tramite la sala operativa del Commissariato, alla Volante della Polizia.

L’equipaggio è riuscito dunque a rintracciare il rapinatore, che ha tentato di nascondersi sdraiandosi nel cassone di un camion parcheggiato.

L'uomo, pregiudicato, è stato arrestato per rapina aggravata ed accompagnato alla locale Casa Circondariale. Sono stati sequestrati il coltello da cucina utilizzato come arma, il passamontagna ricavato da una maglietta e un guanto. Il bottino è stato restituito agli aventi diritto.