Ragazzo di 17 anni rapinato sul treno a Saronno da due extracomunitari

SARONNO - Sono saliti sulla carrozza di Trenord su cui stava viaggiando soltanto un ragazzo di 17 anni, hanno preteso il suo smartphone. Due extracomunitari, dopo aver ricevuto un rifiuto, lo hanno spintonato strappandoglielo di mano. Sono poi fuggiti scendendo di corsa a Saranno Sud

La delinquenza viaggia sul treno: due extracomunitari, ieri pomeriggio, hanno rapinato un diciassettenne residente a Limbiate portandogli via lo smartphone. Poi sono scesi di corsa a Saronno Sud facendo perdere le loro tracce. Subito sul posto i Carabinieri per le indagini.

Era un viaggio come tanti altri per il ragazzo che, dopo aver trascorso qualche ora a Milano, stava facendo a casa. Per lui la soluzione più comoda è Trenord, con la linea Milano-Saronno. Poi un bus risolve il problema dell'ultimo tratto da compiere per raggiungere l'abitazione. Era quindi tranquillo, non gli era mai accaduto niente. E i problemi di microcriminalità che accadono sui treni e si leggono sui giornali, di solito erano relativi alla Saronno-Seregno.

Così non si è preoccupato quando, poco dopo le 17.30, nella sua carrozza sono saliti due extracomunitari. Questi, però, hanno subito diretto le loro attenzioni verso il ragazzo, che viaggiava da solo nella carrozza. Gli hanno ordinato di consegnare lo smartphone che stava usando, ricevendo in cambio un netto rifiuto.

Non è bastato per scoraggiarli: lo hanno spintonato per strapparglielo poi di mano. E, arrivati alla fermata di Saronno Sud, come si sono aperte le porte del treno sono fuggiti nelle campagne. Il giovane, sceso anche lui, non ha potuto fare altro che chiedere aiuto ad altre persone per fare arrivare i Carabinieri.

Quando questi sono arrivati, naturalmente, i due extracomunitari erano chissà dove. La speranza è quella di poterli acciuffare dopo essere risaliti a loro grazie alle immagini registrate dalle telecamere di videosorveglianza presenti in stazione.