Quattro chili di stupefacenti in casa: un ventunenne in manette

CASTELLANZA - Un blitz della Polizia di Stato di Busto Arsizio, un ventunenne finito in manette: nella sua abitazione custodiva quattro chili di sostanze stupefacenti. Al momento dell'irruzione era presente in casa un cliente che aveva appena acquistato marijuana

Un ventunenne di Castellanza sorpreso con circa quattro chilogrammi tra hashish e marijuana è stato arrestato sabato sera dagli agenti del Commissariato della Polizia di Stato di Busto Arsizio. La scoperta del trafficante in erba è arrivata al culmine di un’attività investigativa svolta dai poliziotti di via Foscolo che, risalendo la filiera della distribuzione dei derivati della cannabis in città, hanno acquisito notizie che indicavano un appartamento di Castellanza come la base di un considerevole “giro” di spaccio.

Gli accertamenti preliminari hanno permesso di stabilire che il ventunenne, un italiano che nonostante la giovane età aveva già collezionato qualche piccolo precedente in materia di sostanze stupefacenti, era l'effettivo occupante dell’appartamento in questione.

Sabato sera quindi i poliziotti di Busto Arsizio, in trasferta a Castellanza, hanno effettuato un blitz decisi a perquisire l’appartamento. A nulla è servito l’allarme dato dalla ragazza del ventunenne che, notato l’arrivo degli agenti, ha cercato di rallentarne l’ingresso nell’appartamento forse per consentire al complice di disfarsi di almeno una parte della droga.

Il ragazzo infatti, quando si è accorto che la casa era accerchiata, ha finalmente deciso di aprire la porta e consentire l’ingresso ai poliziotti. La perquisizione ha confermato i sospetti degli agenti, che hanno trovato nella stanza del giovane più di due chilogrammi di marijuana e altrettanti di hashish – questi divisi in panetti con impressa la scritta “hoblot”- circa 7.700 euro considerati sicuro provento di spaccio poiché il giovane non svolge alcun lavoro lecito, oltre al bilancino e sacchetti per confezionare le dosi da vendere.

In casa tra l’altro in quel momento  presente un altro giovane che aveva appena acquistato 5 grammi di marijuana. Il ventunenne è stato quindi arrestato per detenzione di sostanze stupefacenti destinate allo spaccio, mentre la ragazza sua complice è stata deferita in stato di libertà per concorso nello stesso reato. Il cliente, invece, è stato segnalato alla Prefettura quale assuntore di stupefacenti.