Pediatra condannato a 14 anni per abusi su minori. Il Gup: "Attività sistematica"

BUSTO ARSIZIO - Il Giudice per l'udienza preliminare Giuseppe Gennari nei giorni scorsi ha depositato la sentenza relativa al pediatra originario della nostra città, condannato nel mese di giugno a 14 anni per abusi sui bambini. Attività condotta in modo sistematico per dieci anni.

In qualità di pediatra ha "lucidamente organizzato e strutturato la sua vita professionale con il fine di soddisfare il suo innaturale desiderio sessuale". Così il Gup (giudice per l'udienza preliminare ) Giuseppe Gennari scrive riguardo al medico originario di Busto Arsizio che nel mese di giugno è stato condannato a 14 anni per abusi su minori. Compiuti per una decina di anni, tra il 2003 e il 2014.

Bambini fino ai 14 anni di età, compreso uno pare di soli due anni. Un fatto di per sé gravissimo l'abuso, ma qui si va addirittura oltre considerando che si tratta di un professionista, che si presentava come esperto in materia, psicoterapeuta, docente universitario.

Molti genitori si erano affidati a lui. E lui, in cambio, in molte occasioni ha violentato i bambini che erano entrati nel suo studio. Sempre filmandoli e catalogando le sue foto in modo preciso e sistematico. Ed è proprio da questo "archivio" da brividi che gli inquirenti sono riusciti a risalire all'identità dei bambini e degli ignari genitori.

Il medico è stato condannato con rito abbreviato a 14 anni di reclusione e al pagamento di una multa da 71 mila euro. Ora, con la sentenza depositata nei giorni scorsi, partiranno le cause civili. Che, in ogni caso, non potranno mai ripagare quei bambini per il torto e la violenza subita.