Paura nelle acque di Cerro: giovane rischia di annegare per un malore

LAVENO MOMBELLO - Se l'è vista davvero brutta, ieri pomeriggio, un giovane di 21 anni residente a Monza, entrato in acqua sulla spiaggia di Cerro per fare un bagno. Dopo avere accusato un malore ha rischiato di annegare. Salvato dai turisti e della bagnina, è ora all'ospedale di Circolo di Varese.

Deve tutto alla prontezza di riflessi dei bagnanti e all'intervento della bagnina che in un batter d'occhio ha compreso la gravità della situazione e ha fatto arrivare tutti i soccorsi necessari: senza questo provvidenziale intervento, con ogni probabilità, il ragazzo di 21 anni colto da malore in acqua ieri nel primo pomeriggio non se la sarebbe cavata.

Il giovane, residente a Monza, era in spiaggia con la famiglia quando, poco prima delle 15.30, è entrato in acqua per fare un bagno e cercare un po' di refrigerio in una giornata che si è contraddistinta per il gran caldo.

All'improvviso, però, ha accusato un malore, forse una congestione. La fortuna vuole che ieri la spiaggia, prima del grande rientro al lavoro di oggi, sia stata presa d'assalto da molte persone. E così sono stati in diversi a notare il giovane che stava rischiando di annegare ormai impotente.

Senza esitazione si sono gettati in acqua per trascinarlo a riva. E' arrivata di corsa anche la bagnina che ha richiamato con urgenza sul posto ogni tipo di soccorso: dall'ambulanza, all'idroambulanza. E' atterrato anche l'elicottero che, dopo qualche minuto in cui il giovane è stato rianimato e stabilizzato, lo ha trasportato all'ospedale di Circolo di Varese. E' giunto in gravi condizioni ma, stando alle prime notizie, non è in pericolo di vita.