Non solo hashish e marijuana: nel catalogo del pusher anche la resina di cannabis indica

BUSTO ARSIZIO - Un Italiano di 30 anni è stato arrestato dagli agenti del Commissariato cittadino di Polizia. Già noto per la sua attività di spaccio, aveva in casa non solo hashish e marijuana, ma anche la resina di cannabis indica

Nella serata di mercoledì, gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Busto Arsizio hanno arrestato un cittadino italiano di 30 anni, residente a Busto Garolfo (MI), con precedenti di polizia per reati inerenti gli stupefacenti, per detenzione ai fini di spaccio. E, soprattutto, già conosciuto come assiduo fornitore di dosi di stupefacente nella piazza di Busto Arsizio.

I poliziotti, dopo averlo sorpreso, lo hanno condotto alla sua abitazione per la perquisizione domiciliare. Lì sono stati trovati e sequestrati 83 grammi di hascisc, 50 grammi di marijuana, oltre ad una piantina di quest’ultima sostanza.

Inoltre, elemento interessante, l’uomo era in possesso di dosi di pura resina di cannabis indica, anch’essa sequestrata: si tratta della parte della pianta che contiene la percentuale più elevata di principio attivo e che rivendeva ai suoi clienti a prezzo altissimo. Il cittadino italiano è stato posto ai domiciliari. Processato giovedì per direttissima, è stato poi condannato alla pena di 8 mesi di reclusione e sottoposto all’obbligo di firma.