Nibali accende la Tre Valli Varesine, la Regione spegne le polemiche

VARESE - Ieri Vincenzo Nibali si è aggiudicato la Tre Valli Varesine. Sul palco con lui, per le premiazioni, il Presidente del Consiglio regionale Raffaele Cattaneo che ha voluto spegnere tutte le polemiche relative alla manifestazione. E ha ribadito l'importante della Lombardia per il ciclismo.

Il Presidente del Consiglio regionale Raffaele Cattaneo ha assistito ieri alla 95° edizione della Tre Valli Varesine e, insieme all’assessore regionale allo Sport, Antonio Rossi, ha premiato il vincitore, Vincenzo Nibali. “Nonostante lo spostamento della data, Varese risponde sempre presente. Uno spettacolo meraviglioso vedere così tanti appassionati: la Lombardia quando si parla di ciclismo c’è e continuerà ad esserci”, ha dichiarato Cattaneo.

“Lo spostamento della data ha reso la competizione ancora più interessante – ha aggiunto il Presidente - Si ritorna al passato, quando la Bernocchi, la Agostoni e la Tre Valli avvenivano a ridosso del mondiale e consentivano al CT della Nazionale le scelte definitive. Una decisione avveduta e che aggiunge altri elementi interessanti a competizioni che hanno una storia e una tradizione sufficienti di per sé a renderle uniche e straordinarie”.

Sulla polemica relativa alla chiusura delle strade, il Presidente Cattaneo ha chiosato: “Deve essere un cattivo vezzo nazionale che non riusciamo a toglierci, penso francamente che non ce ne sia motivo. Occasioni come questa danno lustro alla città e al territorio e dovremmo salutarle tutte con favore: confortiamoci, è successo anche con Expo. Il successo dell’edizione di oggi è la miglior risposta a tutte le polemiche”.