La Finanza scova 8,5 chili di droga dello stupro: un arresto e otto denunciati

MALPENSA - I militari della Guardia di Finanza sono riusciti a intercettare un carico di droga sintetica: otto chili e mezzo della cosiddetta "droga dello stupro". Una persona è stata arrestata, otto denunciati tra la provincia di Milano, Foggia e Palermo

Apparentemente si trattava di normali flaconi: ma quello che avevano sotto gli occhi i funzionari dell'Ufficio Dogana e i militari della Guardia di Finanza era droga. Droga sintetica, quella comunemente nota come "droga dello stupro" perché viene versata di nascosto nel drink della vittima, che perde i freni inibitori e non ricorda più quanto è avvenuto.

Le Fiamme Gialle, ormai esperte in questa attività di ricerca della droga proveniente con i voli dall'estero, hanno subito bloccato il carico all'aeroporto di Malpensa: ben sei chilogrammi, ai quali bisogna aggiungerne altri due e mezzo già destinati a un italiano di 37 anni residente a Foggia.

Si tratta di droga sintetica, spesso acquistata online, con provenienza dalla Spagna e dalla Polonia, che sarebbe poi stata smistata sul territorio nazionale: una la persona arrestata, altre otto quelle denunciate tra Milano, Foggia e Palermo.