In vista di Expo arrivano car sharing e bike sharing

BUSTO ARSIZIO - La città punta sulla sostenibilità ambientale. In attesa dell'inaugurazione di Expo 2015, ecco l'avvio di un servizio di car sharing con autovetture elettriche per gli spostamenti sul territorio.

L’appuntamento con Expo rappresenta l’occasione per dare seguito al Libro Azzurro dell’ambiente a suo tempo realizzato dall’Amministrazione: dopo gli incentivi agli utilizzatori di auto ecologiche,  l’avvio del bike sharing, l’estensione della raccolta differenziata nelle scuole, in carcere, nelle sagre e feste patronali, negli oratori e altre iniziative di educazione alla tutela dell’ambiente, arriva un servizio di car sharing elettrico.Il percorso virtuoso si completerà con l’adesione al patto dei sindaci e all’attivazione di altre importanti iniziative di sostenibilità ambientale.

Car sharing
In vista di Expo 2015 l’Amministrazione Comunale ha promosso l’attivazione di un servizio di car sharing con autovetture elettriche. Il progetto mira a creare un canale verde per la mobilità che consenta lo spostamento di persone in auto elettriche in città, da e verso Milano e sede espositiva di Rho-Pero oltre che sul territorio della Provincia.

Il servizio è affidato alla società C.S. Group srl che metterà a disposizione dieci auto bianche ideate per seguire gli itinerari turistici del progetto 'Grand Tour Expo', ma anche per recarsi a visitare Expo 2015 o città vicine, come Milano e Varese.

L’iniziativa di car sharing sarà realizzata secondo la modalità “one way” ovvero con possibilità di lasciare l’auto in un punto diverso da quello di prelievo.

Bike sharing
In occasione di Expo è altresì previsto un rinnovamento delle modalità di utilizzo del servizio di bike sharing. Dal primo di aprile sarà possibile utilizzare le biciclette anche attraverso un’applicazione che, scaricata sullo smartphone, permetterà a turisti e cittadini di iscriversi al servizio, effettuare il pagamento e di prelevare direttamente la bici dalla rastrelliera.