Il Leo Club Gallarate 'adotta' le biblioteche degli asili nido

GALLARATE - Il Leo Club - ramo giovanile del Lions Club - promuove una raccolta di fondi per l'acquisto di libri destinati alla prima infanzia. I volumi acquistati saranno poi distribuiti nelle quattro strutture comunali. L'iniziativa è realizzata in collaborazione con Angolo di Lettura Arnate.

Il Leo Club Gallarate adotta le biblioteche degli asili nido comunali. L’iniziativa è stata presentata nei giorni scorsi con una conferenza stampa che si è svolta nella ex sede circoscrizionale del rione Arnate. In pratica, il ramo giovanile dei Lions promuove una raccolta fondi attraverso le proprie attività finalizzata all’acquisto di libri per l’infanzia.

Grazie alla collaborazione con il progetto “Nati per leggere”, promosso da Associazione Italiana Biblioteche, Centro per la Salute del Bambino e Associazione Culturale Pediatri, sarà possibile acquisire i volumi a prezzo scontato, così da implementarne la quantità. Ovviamente i testi saranno poi distribuiti nelle 4 strutture comunali. La dotazione è ulteriormente arricchita da A.L.A. – Angolo di Lettura di Arnate, progetto che si è avvalso della collaborazione del Sistema Bibliotecario Panizzi, del Gruppo di Acquisto Solidale Gaspensa e di studenti dell’Istituto Gadda Rosselli.  Constatato che fra i libri messi a disposizione dai cittadini per allestire l’Angolo molti erano destinati ai più piccoli, i volontari hanno deciso di donarli ai nidi.

«Il progetto “Nati per leggere” – ha spiegato l’assessora ai Servizi Sociali, Margherita Silvestrini – è già attivo. La lettura ad alta voce, in effetti, è un efficace strumento di educazione e di crescita emotiva e relazionale».

«Prendere in braccio un bambino e incominciare una lettura – ha confermato Chiara Di Francesco, referente di “Nati per leggere” – è un’azione che trasmette stimoli per la crescita, fondamentali soprattutto nei primi 2 anni di età. Le educatrici danno ai piccoli qualcosa di cui hanno bisogno e indicano ai genitori un modo positivo di passare del tempo coi loro figli».

«Con questa iniziativa – ha chiarito la presidentessa di Leo Club Gallarate, Veronica Airoldi – torniamo a sviluppare azioni concrete sul territorio, azioni che negli ultimi anni si sono concentrate soprattutto sul mondo dell’infanzia. Stimolare nel modo giusto i bambini oggi significa avere buoni cittadini domani».

Cinzia Colombo, assessora alla Partecipazione Democratica, ha ricordato le radici di A.L.A., che affondano nel progetto di inclusione sociale Critical M.A.S., e sottolineato il lavoro dei volontari: «Oltre a metterci notevole impegno hanno anche dato vita a un vero e proprio laboratorio di idee, tanto che l’Angolo di Lettura si sta già aprendo a nuove iniziative».

Intraprendenza immediatamente confermata, per A.L.A., da Sonia Mantegazza, che ha rappresentato i volontari insieme a Mauro Bertani: «Abbiamo pensato di portare i nostri libri alla 3SG e di coinvolgere gli ospiti in iniziative sul tema della lettura. Domani è in programma la prima visita. In futuro speriamo di poter organizzare anche prestiti a domicilio per coloro che non possono raggiungerci».

A.L.A. è aperto al pubblico il sabato mattina dalle 10 alle 12.