Controlli fuori da scuola: quattro studenti segnalati come assuntori di droga

GALLARATE - Quattro studenti nei guai a causa dei controlli contro lo spaccio di sostanze stupefacenti. Attività intensificata in questo ultimo periodo dal Commissariato cittadino di Polizia che, insieme ai dirigenti scolastici, ha individuato le aree più a rischio vicino agli istituti

Spesso si fanno in blitz a scuola affinché i ragazzi non entrino con sostanze stupefacenti, talvolta da spacciare tra gli stessi compagni. Questa volta, invece, a Gallarate la Polizia di Stato ha giocato d'anticipo facendo le verifiche in strada. E quattro studenti sono finiti nei guai.

Nei giorni scorsi sono stati infatti intensificati i controlli del Commissariato cittadino della Polizia di Stato nei pressi delle scuole al fine di contrastare lo spaccio ed il consumo di sostanze stupefacenti. I poliziotti, in stretto raccordo con alcuni dirigenti scolastici degli Istituti cittadini, hanno individuato delle specifiche aree all'esterno dei plessi scolastici in cui gli studenti sono soliti incontrarsi prima delle lezioni.

Nei giorni scorsi gli agenti, dopo essersi piazzati nei luoghi individuati sulla base delle segnalazione raccolte, hanno proceduto al controllo di numerosi giovani, trovandone alcuni in possesso di dosi  di sostanze stupefacenti per uso personale.

Lo stupefacente è stato sequestrato e gli studenti spediti in classe. Per quattro di loro, due maggiorenni e due minorenni, è scattata la segnalazione in Prefettura quali assuntori.