Barista arrestato: droga sulla moto e nell'abitazione

PORTO CERESIO - Un barista di 34 anni che lavora in paese, ma residente a Gavirate, è stato arrestato dai Carabinieri della stazione cittadina. Nascondeva marijuana sotto al parabrezza della moto su cui è stato fermato. Il controllo a domicilio, poi, ha fatto saltare fuori altre quantità di sostanze stupefacenti e banconote per 900 euro.

Nella vita era ufficialmente un barista. Però arrotondava il suo mensile in modo illecito: un uomo di 34 anni, residente a Gavirate, è stato arrestato dai Carabinieri con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

L'uomo è stato fermato dai militari della stazione di Porto Ceresio mentre, in sella alla sua motocicletta, stava raggiungendo il posto di lavoro. La perquisizione ha permesso di trovare 12 grammi di marijuana nascosti in due bustine di cellophane sotto al parabrezza.

A quel punto i controlli sono stati estesi al suo domicilio. Lì i Carabinieri hanno trovato quantità decisamente maggiori: altri 464 grammi di marijuana, 29 grammi di hashish, 100 semini di canapa indiana, materiale per il taglio e il confezionamento della droga. In più anche banconote per quasi 900 euro considerate frutto dell'attività di spaccio. Il barista è stato immediatamente arrestato e portato al carcere di Varese.