Attende i clienti, ma sono poliziotti in borghese: spacciatore albanese in manette

VARESE - Gli agenti della sezione Antidroga della Squadra Mobile si sono avvicinati all'auto dell'albanese che, in un primo momento, li aveva scambiati per normali clienti. Quando si è accorto che si trattava di facce nuove ha tentato la fuga, ma è stato arrestato.

Un nuovo arresto per lo spaccio di droga in città. Dopo quello di mercoledì scorso e la denuncia di giovedì per la cessione di hashish a un minore, nella tarda serata di venerdì la Polizia ha arrestato un cittadino straniero per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Gli agenti della Sezione Antidroga della Squadra Mobile varesina, impegnati in un servizio mirato al contrasto della diffusione di droghe, venuti a conoscenza di un’attività di spaccio in un centro dell’alto varesotto, si sono appostati nel luogo, dove hanno notato un’ auto il cui conducente, ignaro della presenza degli agenti, si è fermato restando in attesa.

All’avvicinarsi dei poliziotti, l’uomo si è reso conto che non si trattava dei “soliti conoscenti” e ha tentato di allontanarsi. La prontezza degli agenti ha consentito di immobilizzare l’uomo e di identificarlo: un cittadino albanese di 25 anni che ha tentato di disfarsi  di un sacchettino contenente 10 dosi già pronte di cocaina. Dalla successiva perquisizione gli agenti hanno rinvenuto altre 5 dosi di droga nascoste in tasca e denaro contante pari a 1200 euro e 100 franchi svizzeri, in banconote da 50 e 10 euro e 20 franchi, riconducibili dal taglio all’attività illecita di spaccio.

L’albanese è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio e, su disposizione del Pm, condotto alla locale casa circondariale.

Nel corso dell'operazione un uomo è stato trovato in possesso di una dose di cocaina ed è stato pertanto segnalato alla Prefettura quale assuntore di droga.