Arrestate tre rom per furto in abitazione

VARESE - A dare l'allarme una residente che si era accorta del tentativo di intrusione nella sua abitazione. Intercettate dalla Volante della Polizia, erano in possesso di fotocamera, cellulari e tablet rubati in un appartamento.

Nella mattinata del 18 marzo, la Polizia di Stato, ha arrestato tre donne di etnia rom  di 36, 40 e 33 anni , con precedenti specifici, per furto in abitazione.

La segnalazione è stata data da una cittadina che ha richiesto l’intervento della Polizia, poiche’ si era accorta  che  tre donne, dapprima avevano tentato di entrare nel  suo appartamento e successivamente, non essendoci riuscite, si erano allontanate furtivamente a bordo di un’autovettura , di cui riusciva a fornire dettagliate descrizioni.

 Gli agenti, giunti sul posto per ascoltare la  testimone, hanno riscontrato che, in un appartamento dello stesso stabile , si era verificato un furto .
Poco dopo, la Squadra Volante è riuscita a rintracciare un’ auto con a bordo tre donne che corrispondevano alle descrizioni fornite dalla testimone. Le donne, per nulla collaborative, sono state condotte in Questura, per procedere ad una corretta identificazione.

Perquisite, sono state trovate in possesso di due grossi cacciaviti , di una lastra di plastica ,verosimilmente usata per aprire le porte, e di una torcia.
Successivamente, è stata perquisita anche l ‘autovettura sulla quale erano state rintracciate le tre donne;  al suo interno sono stati rinvenuti una fotocamera, due telefoni cellulari e un tablet, oggetti che risultavano essere quelli asportati dallo stesso appartamento in cui  era avvenuto  il furto. Le tre donne sono state  pertanto arrestate e condotte in carcere.