Abusa di una cinquantenne disabile, uomo in manette

VARESE - Ha telefonato a una disabile preannunciando la sua visita, poi ha approfittato delle sue ridotte capacità di autodifesa e ha abusato di lei. Un uomo, sorpreso dagli agenti mentre non si era ancora liberato del preservativo, è stato arrestato per violenza sessuale aggravata.

Ha abusato di una cinquantenne disabile: un uomo è stato arrestato dalla Polizia con l'accusa di violenza sessuale aggravata.

La storia - accaduta sabato 13 ma rivelata dalle forze dell'ordine soltanto ieri - è una di quelle che non vorremmo mai sentire. Tutto è accaduto nella serata: la disabile, poche ore prima, aveva ricevuto la telefonata dell'uomo che preannunciava la sua visita.

La poveretta, tutta spaventata perché già vittima di abusi da parte dello stesso, ha subito chiamato la Polizia. E, al suono del campanello, convinta di trovarsi di fronte gli agenti, ha aperto la porta.

Purtroppo era l'uomo che, approfittando delle sue ridotte capacità di autodifesa, ne ha abusato sessualmente. Poco più tardi sono arrivati gli agenti: e hanno trovato la donna ancora scossa e l'uomo seminudo con il preservativo ancora in bella mostra. La cinquantenne è stata accompagnata all'ospedale dove è stato attivato il "protocollo antiviolenza". Lui, invece, già denunciato il 28 maggio per un analogo episodio, è stato arrestato per violenza sessuale.