Spray al peperoncino in classe: due studenti in ospedale

LECCO - Volevano "scoprire" lo spray al peperoncino. Al cambio dell'ora all'istituto Bovara una studentessa ieri ha spruzzato una piccola quantità sul banco. Poi, insieme a un compagno, ha provato ad annusare. I due sono finiti in ospedale per problemi respiratori

Uno spray al peperoncino  spruzzato in piccole quantità in classe, due studenti con difficoltà respiratorie accompagnati in ospedale. E' il bilancio del gesto compiuto nella mattinata di ieri, sabato 21, all'istituto per geometri Bovara di Lecco in via XI Febbraio.

Stando alle prime ricostruzioni, tutto sarebbe avvenuto per troppa curiosità. Forse sulla scia di quanto era avvenuto pochi giorni fa a Lissone, in provincia di Monza e Brianza, dopo per uno spray al peperoncino scambiato per profumo erano stati soccorsi 18 ragazzi, una studentessa al cambio dell'ora ha estratto la sua bomboletta. Ne ha spruzzato una piccolissima quantità sul banco: lei e un compagno si sono poi avvicinati per annusarlo.

Il gesto è sconsigliabile. La sostanza è davvero micidiale. Tant'è che i due hanno subito avuto problemi respiratori ed è stato necessario richiedere l'intervento del 118. Sul posto sono arrivati anche i Carabinieri. I due studenti sono stati trasportati uno all'ospedale di Merate e uno a quello di Erba e dimessi poco più tardi dopo gli accertamenti di rito.