Si presenta in Questura per il permesso di soggiorno, ma è colpito da un ordine di carcerazione

LECCO - Nei giorni scorsi un uomo originario del Gambia si è recato in Questura per rinnovare il permesso di soggiorno. Durante i controlli, però, gli agenti hanno scoperto che era colpito da un ordine di carcerazione per spaccio di sostanze stupefacenti.

Si è presentato in Questura per rinnovare il permesso di soggiorno, gli agenti della Polizia gli hanno detto di fermarsi lì perché era in stato di arresto. E' accaduto nei giorni scorsi a un uomo originario del Gambia, sposato con una cittadina italiana, che pensava di sbrigare una formalità in pochi minuti.

Quando ha consegnato i documenti, però, dai controlli effettuati dagli agenti è emerso che l'uomo, pregiudicato, era colpito da un ordine di carcerazione per reati di spaccio di sostanze stupefacenti.

E' stato pertanto richiesto l'intervento del personale delle Volanti e della Squadra mobile che, dopo aver fatto ulteriori accertamenti, lo hanno arrestato. L'uomo è stato poi portato alla casa circondariale di Lecco e messo a disposizione dell'autorità giudiziaria.