Scalatore muore dopo un volo di 150 metri

LECCO - Tragedia ieri mattina sulla Grigna Meridionale, nella zona del Gruppo del Fungo: un uomo di 58 anni, che si stava preparando per l'arrampicata, è inciampato e precipitato in un canalone. Il volo di 150 metri si è rivelato fatale. La salma è stata portata all'ospedale Manzoni.

E' inciampato ed è caduto rovinosamente in un canalone fermandosi soltanto dopo 150 metri. Un uomo di 58 anni residente a Monte Marenzo, ieri mattina, è morto così sulla Grigna, inutile l'arrivo dei soccorritori.

La tragedia è avvenuta dopo le 8.30 quando l'uomo si stava preparando per attaccare una via di arrampicata nella zona del Gruppo del Fungo sulla Grigna Meridionale mentre era in compagnia di alcuni amici.

All'improvviso, però, ha perso l'equilibrio. Il volo nel canale si è arrestato dopo 150 metri sotto lo sguardo impotente dei suoi compagni di cordata, che hanno immediatamente allertato i soccorsi.

Sul posto, con l'eliambulanza partita da Como, sono arrivati gli uomini del Centro nazionale del soccorso alpino e speleologico della XIX Delegazione lariana. Purtroppo non hanno potuto fare nulla: il cinquantottenne era molto sul colpo.

La salma è stata recuperata e trasportata nella camera mortuaria dell'ospedale Manzoni di Lecco.