Rubano grondaie di rame, sorpresi dai Carabinieri

OGGIONO - Tre uomini, nella mattinata di venerdì, sono stati sorpresi dai Carabinieri della stazione di Cremella mentre cercavano di rubare grondaie di rame da una cascina in ristrutturazione in località Miravalle. I militari sospettano che siano anche gli autori del furto al cimitero di Rovagnate.

Sono entrati furtivamente in un cantiere e hanno iniziato a rubare le grondaie in rame di una cascina in fase di ristrutturazione: tre uomini, nella mattinata di venerdì, sono stati denunciati dai Carabinieri della stazione di Cremella con l'accusa di furto aggravato in concorso e ricettazione.

I tre, un uomo di 35 residente a Dolzago, uno di 28 residente a Bernareggio (Mb) e uno di 27 residente ad Arcore (Mb) , tutti e tre celibi e nullafacenti, si sono recati verso le 10 nella località Miravalle di Oggiono. Dopo aver sfondato la rete del cantiere erano tutti intenti ad asportare il rame quando sono intervenuti i militari.

Dopo averli sorpresi, i Carabinieri hanno continuato il controllo con la visita delle loro abitazioni. Hanno trovato vasi in rame e bronzo,  in gran parte già schiacciati e pronti per le operazioni di fusione, che i militari sospettano siano stati rubati al cimitero di Rovagnate qualche giorno fa.

Ad accertamenti avvenuti è poi scattata una quarta denuncia: nei confronti della fidanzata di uno dei tre. Si tratta di una donna di 30 anni residente a Vimercate (Mb) che, dopo avere avuto un atteggiamento offensivo nei confronti dei militari, ed essere stata accompagnata fuori dalla caserma, è rientrata scavalcando la recinzione e pronunciando frasi offensive.

E' stata pertanto denunciata per oltraggio a pubblico ufficiale e introduzione clandestina in luoghi militari.