Perdono l'orientamento: tre alpinisti salvati nella nebbia dal Soccorso alpino

VALSASSINA - Volevano salire dalla Valtorta e scendere dalla Val Biandino ma, a causa della nebbia, hanno perso l'orientamento: tre alpinisti bresciani, nel tardo pomeriggio di ieri, sono stati riportati in salvo dal Soccorso Alpino. Intervento reso difficoltoso a causa della visibilità ridotta.

Riportati a Introbio sani e salvi i tre alpinisti bresciani soccorsi nel tardo pomeriggio di ieri, sabato 6 febbraio 2016, in Valsassina, nel lecchese al confine con la provincia di Bergamo.

La XIX Delegazione Lariana del Soccorso alpino è stata allertata dalla Centrale operativa del 112 verso le 16.30. I tre giovani erano saliti dalla Valtorta per poi scendere dalla Val Biandino, ma a causa della nebbia hanno perso l'orientamento e, una volta giunti in vetta, non hanno ripercorso lo stesso tratto, tornando sui propri passi.

Purtroppo hanno sbagliato direzione, andando a finire nei pressi del Rifugio Grassi. In quota nevicava, la visibilità era molto ridotta: erano ben equipaggiati ma in difficoltà, così hanno chiamato il 112.

L'eliambulanza non poteva intervenire. In poco tempo però le squadre territoriali del Cnsas (Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico), Stazione di Valsassina - Valvarrone, li hanno raggiunti. Erano illesi, sono quindi stati riaccompagnati a valle. L'operazione è terminata poco prima delle 20.