Minorenne rapinata: individuati e denunciati i due autori

LECCO - Il 25 luglio un giovane aveva chiesto il cellulare a una ragazza per poter fare una telefonata. Si era però allontanato fino a raggiungere un complice che lo attendeva a bordo di un'automobile. I due sono stati identificati e denunciati dalla Polizia.

Il 25 luglio avevano rapinato una minorenne sotto i portici del Lungolago Isonzo. Sabato gli uomini della Squadra Mobile hanno identificato e denunciato i due autori dell'episodio: si tratta di G.M., 19 anni, residente a Calolziocorte, e di A.M. di 35 anni di Valmadrera.

Nel pomeriggio del 25 luglio una ragazza in compagnia di un coetaneo era stata avvicinata dal giovane che le aveva chiesto di poter effettuare una chiamata dal cellulare. Una volta ottenuto l'apparecchio, però, dopo avere iniziato la telefonata si era allontanato poco per volta fino a raggiungere il marciapiede dove ad attenderlo c'era il complice più adulto alla guida di un'automobile.

La ragazza, rendendosi conto di quanto stava accadendo, aveva cercato di raggiungere i due, ma inutilmente. Il suo iPhone si era volatilizzato.

Gli uomini della Squadra Mobile, però, dalla visione delle immagini registrate dal sistema di videosorveglianza, sono riusciti a risalire all'automobile e, da quella, agli autori del fatto. I due, entrambi italiani, sono stati denunciati per il reato di rapina in concorso. Per il più giovane è scattata anche la denuncia per "fraudolente alterazioni per impedire l’identificazione o l'accertamento di qualità personali”.