Il Soccorso alpino porta in salvo due escursionisti bloccati al Pizzo dei Tre Signori

INTROBIO - Bloccati nella zona del lago di Sasso, dopo aver perso i ramponi mentre tentavano di raggiungere in giornata la vetta del Pizzo dei Tre Signori: due ragazzi di 22 anni di Cinisello Balsamo, dopo aver dato l'allarme nel tardo pomeriggio, sono stati recuperati al buio dagli uomini del Soccorso alpino.

Mentre cercavano di raggiungere la vetta del Pizzo dei Tre Signori hanno perso i ramponi. Due ragazzi di 22 anni, entrambi residenti a Cinisello Balsamo (Mi) sono stati recuperati dagli uomini del Soccorso alpino.

I due ragazzi, dopo aver valutato che senza ramponi era inopportuno proseguire la salita verso la vetta, hanno deciso di scendere e di rimandare il tentativo a un'altra occasione. In quelle condizioni, però, per loro era diventato rischioso anche fare ritorno alla loro auto. Verso le 18 non hanno potuto fare a meno di avvisare i tecnici della XIX Delegazione Lariana del Cnsas (Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico) che sono usciti in Val Biandino per recuperarli.

Sono stati localizzati e raggiunti nella zona sopra il lago di Sasso. Li hanno trovati in discrete condizioni, stanchi e infreddoliti, ma capaci di fare ritorno a valle sulle loro gambe insieme agli uomini del Soccorso alpino.

L'intervento non è stato privo di difficoltà. Perché oltre al suolo scivoloso per la formazione del ghiaccio, i tecnici si sono trovati a operare al buio. "Se ci si trova in difficoltà - ricordano dal Soccorso alpino - è meglio non attendere, perché è ancora inverno e le giornate sono brevi. Meglio chiamare subito il 112, in modo che i soccorsi possano arrivare prima possibile: bastano poche ore trascorse al freddo infatti per compromettere la situazione".