Esplosione in abitazione: per fortuna non c'è nessuno

BOSISIO PARINI - Momenti di paura ieri in una palazzina in via Caminaz. Al mattino una famiglia è stata portata al Manzoni di Lecco per intossicazione da monossido di carbonio. Alle 18, invece, un'esplosione nell'abitazione situata al primo piano. La persona che vi risiede fortunatamente era al lavoro.

Al mattino, in quella stessa palazzina di via Caminaz, quattro persone erano rimaste intossicate da monossido di carbonio. Pare a causa di una stufa rimasta accesa tutta la notte. Nel pomeriggio, però, ecco un'esplosione: stessa palazzina, ma a un piano diverso. Fortunatamente al momento del botto nessuno era in casa.

Poteva avere conseguenze davvero tragiche l'esplosione avvenuta verso le 18 al primo piano: distrutti i vetri, sfondata la porta finestra della cucina. L'extracomunitario che vi vive, però, grazie al cielo era al lavoro. Se fosse stato in casa probabilmente non se la sarebbe cavata solo con uno spavento.

Quello, invece, se lo sono presi i senegalesi del secondo piano, con una bella intossicazione. Portati d'urgenza all'ospedale Manzoni, sono sotto osservazione ma sono giudicati fuori pericolo.

Su entrambe le vicende stanno cercando di far luce i Carabinieri con la collaborazione dei Vigili del fuoco.