Camion ribaltato: nove ore di intervento per riaprire la Milano-Lecco

NIBIONNO - E' durato quasi nove ore e mezza l'intervento del notevole spiegamento di forze sulla strada statale 36 dopo il ribaltamento con successivo incendio dell'autoarticolato tra Veduggio e Nibionno. I tecnici dell'Anas hanno dovuto anche riasfaltare la corsia.

Solo dopo quasi nove ore e mezza di lavoro la strada statale 36 è stata definitivamente riaperta al traffico dopo il ribaltamento del camion sulla corsia in direzione nord. Un incidente avvenuto verso le 8.20 e che ha costretto a bloccare la tratta fino alle 17.40.

Ancora ignote le cause dell'incidente. L'ipotesi è più accreditata è quella dell'esplosione di una gomma che ha determinato la sbandata e il successivo ribaltamento dell'autoarticolato che in pochi istanti è stato avvolto dalle fiamme.

Sul posto un notevole spiegamento di forze: i vigili del fuoco di Carate e di Seregno, l'ambulanza di Besana che, tuttavia, è rimasta fortunatamente inoperosa. Nonostante lo spettacolare incidente il conducente, un uomo di 52 anni residente a Lecco, è rimasto illeso. Arrivata anche la Polizia stradale di Seregno che ha avuto il difficile compito di gestire il traffico andato letteralmente in tilt e deviato sulla viabilità ordinaria.

La strada, del resto, è stata chiusa a lungo. Soltanto nel primo pomeriggio i soccorritori sono riusciti a rimuovere l'autoarticolato dalla sede stradale. Ma poi è stato necessario liberare la carreggiata anche da tutto il carico di frutta. E, infine, tecnici dell'Anas hanno dovuto riasfaltare il tratto incendiato perché non offriva più le garanzie di tenuta e di sicurezza.