Cade in montagna: ex presidente del Cai muore sotto lo sguardo dell'amico

CASATENOVO - Stava facendo un'escursione in Bassa Valtellina, nei pressi della cresta a Nord - Ovest del Monte Canale, a un'altitudine di circa 2300 metri, verso la Bocchetta di Arcoglio: Aldo Formenti, già presidente della sezione besanese del Cai, è scivolato e ha perso la vita dopo un volo di un centinaio di metri.

E' deceduto proprio in montagna, luogo che lui amava particolarmente, tanto da diventare negli anni presidente della sezione besanese del Club Alpino Italiano: Aldo Formenti, 67 anni e residente a Casatenovo, martedì 8 è caduto rovinosamente sotto lo sguardo dell'amico. 

I due erano andati in Bassa Valtellina, nei pressi della cresta a Nord - Ovest del Monte Canale, a un'altitudine di circa 2300 metri, verso la Bocchetta di Arcoglio. Formenti all'improvviso, nel pomeriggio, è scivolato mentre percorreva il sentiero in un tratto molto impervio, sul versante esposto a Sud. È caduto per un centinaio di metri e i traumi riportati sono stati letali. 

L'amico ha chiesto subito soccorso: sul posto l'eliambulanza. L'équipe medica ha constatato il decesso dell'uomo. Allertate e pronte a partire anche le squadre territoriali della VII Delegazione Valtellina - Valchiavenna del Cnsas (Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico). 

Il Soccorso alpino fa presente che in questo periodo la neve in quota è scarsa ma, soprattutto sui versanti in cui è presente il manto erboso tipico di questa fascia, il terreno può essere molto scivoloso e comportare rischi del tutto simili a quelli dati dalla presenza di ghiaccio.