Bulciago: imprenditore rincasa e viene rapinato col cacciavite

BULCIAGO - Il dispositivo antirapina che teneva in tasca lo ha salvato. Claudio Colombo, titolare della Ctc, mercoledì sera quando è sceso dalla sua auto, si è ritrovato nel garage di casa due malviventi che lo hanno minacciato con un cacciavite puntato alla gola

E' tornato a casa dal lavoro per godersi una serata di tranquillità in famiglia. Appena sceso dall'auto, però, si è ritrovato in garage due malviventi che lo hanno rapinato minacciandolo con un cacciavite. Indagini in corso da parte dei Carabinieri.

Momenti di paura per l'imprenditore Claudio Colombo, 72 anni, titolare della Ctc, azienda del campo dei tendaggi, che ha temuto non solo per la sua sorte ma anche per quella della moglie che era nell'abitazione.

Non si sa se i due malintenzionati, visto anche il cacciavite in mano, fossero convinti di potere entrare per un furto o se, in effetti, siano stati lì in attesa del suo arrivo. Il faccia a faccia non è stato di certo dei migliori, visto che i due con modi molto decisi e con il cacciavite puntato alla gola gli chiedevano la via per arrivare alla cassaforte di casa. Dopo interminabili momenti di paura e di tensione, è riuscito a convincerli che lui in casa non l'ha. Se ne sono andati portandogli via l'orologio, del valore di diverse migliaia di euro, e il portafoglio che conteneva qualche centinaio di euro.

In fuga velocemente, visto che lui in tasca aveva azionato il dispositivo antirapina e sul posto stavano già arrivando i Carabinieri.