Bimbo di 18 mesi si ustiona in casa: è in prognosi riservata

PADERNO D'ADDA - Il piccolo, di una famiglia di origini bengalesi, si è rovesciato addosso l'acqua che stava bollendo per il tè. Portato prima all'ospedale di Merate, poi trasferito al San Gerardo di Monza.

Ha pagato a caro prezzo il suo desiderio di scoprire tutto ciò che gli sta intorno: un bambino di soli 18 mesi, di una famiglia bengalese residente in paese, è ora in prognosi riservata all'ospedale San Gerardo di Monza.

Il piccolo, in un momento di distrazione dei genitori, si è avvicinato ai fornelli e si è inavvertitamente rovesciato addosso l'acqua che stava bollendo per la preparazione del tè.

Terribili le conseguenze: bruciature di terzo grado su gran parte del corpo. Subito portato all'ospedale di Merate, è stato successivamente trasportato all'ospedale San Gerardo di Monza dov'è tuttora in prognosi riservata.