"Dalle Poste attendiamo un riscontro entro la fine del mese"

Daniele Nava, sottosegretario alle Riforme istituzionali, Enti locali, Sedi territoriali e Programmazione negoziata della Regione Lombardia, ha incontrato i vertici nazionali e regionali delle Poste. A loro ha consegnato il documento elaborato insieme ai sindaci.

Entro la fine del mese di maggio Poste Italiane farà avere le sue valutazioni riguardo le osservazioni e le istanze presentate da Regione Lombardia, con l'obiettivo di ridefinire il piano di chiusure e razionalizzazione degli uffici. Ne dà notizia il sottosegretario alle Riforme istituzionali, Enti locali, Sedi territoriali e Programmazione negoziata della Regione Lombardia Daniele Nava, che ha incontrato i responsabili nazionali e regionali di Poste Italiane, cui ha consegnato il dossier di informazioni e dati raccolti dalle Sedi territoriali, con il contributo di Anci e Upl, componenti del Tavolo regionale istituito ad hoc.

"E' stato un incontro positivo - riferisce Nava -. Ho consegnato ai vertici di Poste Italiane il documento che abbiamo elaborato, con i dati raccolti nelle ultime settimane. L'azienda ha giudicato accettabili e condivisibili i criteri che abbiamo adottato al Tavolo regionale. Entro la fine del mese ci faranno avere le loro valutazioni, che saranno esaminate dal Tavolo, prima di concludere in maniera definitiva il confronto avviato oggi".