Vandalismi su auto in sosta: un arrestato e due denunciati

COMO - Nei giorni scorsi tre uomini sono stati notati in via Anzani mentre danneggiavano alcune vetture in sosta. Sono stati subito rintracciati dalla Polizia, ma uno di loro ha continuato a mostrarsi aggressivo. Per lui è scattato l'arresto, gli altri due denunciati a piede libero.

Una fioriera scagliata contro le vetture, poi colpite con calci e pugni. Poi uno del terzetto ha avuto la pessima idea di continuare con il suo atteggiamento aggressivo anche contro gli agenti della Volante: lui è stato arrestato, i due amici denunciati.

E' accaduto nel pomeriggio di domenica scorsa quando la Polizia è sopraggiunta in via Anzani dopo aver ricevuto la segnalazione di danneggiamento di alcune auto. In particolare un testimone ha raccontato tutta la scena: tre soggetti che dopo aver divelto una fioriera ed un contenitore porta riviste in metallo, li hanno lanciati su alcune vetture parcheggiate in loco e hanno proseguito i danneggiamenti con calci e pugni agli sportelli.

Gli agenti, dopo aver ottenuto la descrizione degli uomini, li hanno subito rintracciati nelle vicinanze. Perquisiti, hanno anche trovato un coltellino multiuso e un pezzetto di sostanza stupefacente nelle tasche di S.L. di 38 anni.

Gli uomini della Volante hanno deciso di accompagnare il terzetto in Questura ma i tre uomini, in evidente stato di ebbrezza alcoolica, non solo hanno iniziato ad inveire ed insultare gli agenti ma, cercando di darsi alla fuga, li hanno strattonati e colpiti. Per tutto il viaggio e durante la permanenza negli uffici delle Volanti uno, in particolare, ha continuato a colpire con calci e pugni non solo l’auto di servizio sulla quale era stato trasportato ma anche la porta ed i vetri dell’ufficio nel quale era stato fatto accomodare. E' stato quindi arrestato per danneggiamento aggravato, violenza, resistenza, minaccia a pubblico ufficiale e denunciato per danneggiamento in concorso, imbrattamento, porto abusivo di oggetti atti ad offendere nonché sanzionato per possesso di sostanze stupefacenti.

Gli altri due uomini del gruppo, G.C. di 59 anni e J.A.P.F. di 41 anni, sono stati invece denunciati per danneggiamento in concorso.