Va all'ufficio Immigrazione con passaporto falso: senegalese arrestato

COMO - Venerdì mattina un diciannovenne originario del Senegal si è presentato in Questura all'ufficio Immigrazione per il rinnovo del permesso di soggiorno. Avendo esibito il passaporto falso, però, è stato arrestato e processato per direttissima.

Andare in giro con un documento di identità falso non è un bella idea. Ma esibirlo all'ufficio Immigrazione della Questura, dove ci mettono meno di un secondo ad accorgersi della contraffazione, è davvero sconsigliabile. Se n'è accorto anche un senegalese che è stato arrestato e processato per direttissima.

Il fatto singolare è accaduto nella mattinata di venerdì quando il ragazzo, S.M.F. di 19 anni, si è presentato all'ufficio Immigrazione per il rinnovo del permesso di soggiorno. Ma l'addetto, una volta preso in mano il passaporto, si è subito accorto che il documento appariva alterato in alcune pagine.

Per dissipare ogni dubbio il passaporto è stato consegnato all'ufficio Falso Documentale della Polizia locale: risultava effettivamente la contraffazione.

Gli Agenti della Polizia di Stato hanno provveduto ad arrestare lo straniero e a metterlo a disposizione dell’autorità giudiziaria. Processato con rito direttissimo nella mattinata di sabato, è stato condannato a un anno e quattro mesi di reclusione con i benefici di legge.