Sosta selvaggia per la scuola, donna spruzza spray urticante: una maestra in ospedale

COMO - Un pomeriggio un po' animato, quello di ieri, in via Pessina all'uscita da scuola. Una residente, infuriata per il solito parcheggio selvaggio delle mamme, ha spruzzato una sostanza urticante. Timori per i bambini, ma in ospedale, per accertamenti, è finita la maestra

Le mamme che vanno a prendere i figli a scuola, si sa, vogliono sempre parcheggiare a un metro dal cancello creando di fatto una situazione di sosta selvaggia. Situazione insostenibile per una residente che ieri, a Como, ha preso una bomboletta di spray urticante e non ha esitato a spruzzarla. Paura per i bambini, una maestra è finita in ospedale per accertamenti.

E' accaduto verso le 16 in via Pessina. La donna, secondo alcune testimonianze, avrebbe avuto una discussione con una mamma proprio a causa dell'auto lasciata in sosta.

Uscita di casa, la donna avrebbe spruzzato lo spray nell'aria. Apparentemente senza voler creare problemi a nessuno. Più come uno sfogo, un modo di manifestare tutta la sua irritazione.

Purtroppo in quel momento è sopraggiunta una classe. La sostanza spruzzata ha raggiunto tutti. I bambini, tutto sommato, se la sono cavata con poco. Un minimo di irritazione della gola ed è finita lì. La maestra, 31 anni, è stata invece la persona che ha subito le conseguenze maggiori. Per lei il trasporto in ospedale. E' stata dimessa poco più tardi.

Davanti alla scuola è arrivata anche una pattuglia della Polizia per fare luce sull'accaduto e sequestrare la bomboletta. Non sono stati comunque presi provvedimenti a carico della residente.