Scaricato da ignoti davanti al Sant'Anna: lo sconosciuto è in prognosi riservata

COMO - E' stato colpito in volto, probabilmente con calci e pugni, poi è stato caricato su una sedia a rotelle e abbandonato davanti all'ospedale Sant'Anna. L'uomo, uno sconosciuto, è ora nel reparto di Rianimazione

Preso a pugni e calci, poi scaricato in pessime condizioni da ignoti davanti al pronto soccorso dell'ospedale Sant'Anna. Un uomo, di cui non si conosce nemmeno l'identità, è ricoverato nel reparto di rianimazione dell'ospedale Sant'Anna di Como.

E' un giallo tutto da risolvere quando è accaduto lunedì notte, quando gli infermieri sono stati informati della presenza di un ferito davanti alla struttura sanitaria. Non si è trascinato lì da solo. Lo hanno trovato seduto su una sedia a rotelle.

Davvero in brutte condizioni. In volto i segni evidenti di un pestaggio, pare anche qualche dente in meno. Di sicuro, prima di essere affidato alle cure dei medici, è stato sottoposto da altri a un trattamento a suon di pugni e calci.

L'uomo, con ogni probabilità un nordafricano attorno ai trent'anni, è ora ricoverato nel reparto di Rianimazione. Le forze dell'ordine hanno deciso di acquisire le immagini del sistema di videosorveglianza dell'ospedale, non escludendo che la persona che l'ha accompagnato possa essere la stessa che l'ha ridotto in quelle condizioni.