Paratie, lo sgombero prosegue: rimosso il pontone della Sacaim

COMO - L'assessore regionale Viviana Beccalossi informa che procedono i lavori di sgombero delle paratie. Ieri è stato rimosso il pontone della Sacaim che era situato all'estremità del Lungo Lario Trieste

"Proseguono secondo programma i lavori di sgombero del cantiere Sacaim sul lungolago di Como. Nella giornata di oggi, in particolare, è stato rimosso il grande pontone dell'azienda Sacaim che da anni era ancorato nell'area di Sant'Agostino, alla estremità del Lungo Lario Trieste. Era diventato un simbolo dell'abbandono del cantiere, che oggi invece si è finalmente rianimato". Lo ha dichiarato ieri l'assessore al Territorio, Urbanistica, Difesa del Suolo e Città metropolitana di Regione Lombardia Viviana Beccalossi, annunciando l'avvenuta rimozione della piattaforma utilizzata per i lavori in acqua nel cantiere delle paratie di Como.

"La tabella di marcia - ha commentato l'assessore Beccalossi - prosegue con gli operai di Sacaim che progressivamente stanno recuperando i materiali di proprietà dell'azienda, e continuerà con la selezione delle aziende che si dovranno occupare dei lavori di manutenzione del lungolago, arrivando poi entro la fine dell'anno alla nuova gara d'appalto con la quale verranno assegnati i lavori per il definitivo completamento dell'opera".

"Settimana scorsa - ha concluso Beccalossi - i tecnici di Infrastrutture Lombarde hanno inoltre effettuato un sopralluogo presso l'azienda che ha curato il completo restauro dello storico parapetto 'a timoni'. Un manufatto molto caro ai comaschi che, come annunciato, è stato preservato e tornerà nella sua sede naturale".