Non riesce a seminare i Carabinieri con l'auto rubata, tenta la fuga a piedi: subito bloccato

APPIANO GENTILE - Ha rubato una Fiat Panda venerdì pomeriggio, ma è stato subito intercettato dai Carabinieri. Dopo aver tentato di seminarli in auto, ha proseguito la fuga a piedi ma inutilmente. Il quarantenne, incensurato, è stato messo a disposizione dell'autorità giudiziaria.

Tenta un'improbabile fuga, ma alla fine deve desistere: un uomo, venerdì pomeriggio, dopo avere rubato un'automobile è stato arrestato dai Carabinieri della stazione cittadina.

Tutto merito della tempestività. Innanzitutto del proprietario dell'auto che, uscito di casa pochi minuti dopo il furto, si è accorto delle vettura sparita e ha chiamato il 112. Ma anche merito della velocità dei Carabinieri che, subito, hanno "sguinzagliato" la pattuglia sul territorio.

E la ricerca ha dato immediatamente i risultati sperati: in via Resistenza la Fiat Panda è stata intercettata. Ma anziché fermarsi, l'autore del furto, un quarantenne incensurato, ha pensato che con quell'utilitaria avrebbe potuto seminare i militari. 

Ovviamente non è andata così. Tanto che arrivato in prossimità dei boschi in località Rugure, ha abbandonato l'automobile per non essere acciuffato e ha proseguito a piedi la sua fuga. Troppo lento anche così: è stato bloccato dai militari che lo hanno messo a disposizione dell'autorità giudiziaria.