Mette le quattro frecce al bus e fa sesso con la passeggera: conducente denunciato

COMO - Conducente focoso, ma anche un po' stravagante quello di Asf, l'azienda del trasporto pubblico di Como, che per appagare il suo desiderio sessuale ha messo le quattro frecce al bus per avere un rapporto sui sedili con una passeggera

In preda a un momento di irrefrenabile desiderio, ha messo le quattro frecce all'autobus di linea e ha iniziato a fare sesso con una passeggera. Il conducente di Asf Autolinee è stato denunciato dai Carabinieri. Ora è molto probabile che anche l'azienda prenda provvedimenti nei suoi confronti.

Ha davvero dell'incredibile quanto è accaduto nei giorni scorsi quando il conducente di uno dei bus del trasporto pubblico di Como, in orario di lavoro, si è concesso questo inaspettato momento di piacere. 

Abituato a guidare il veicolo di grandi dimensiono, probabilmente non aveva considerato che un pullman dà sempre nell'occhio. Tant'è che proprio un maresciallo dei Carabinieri, che stava rientrando a casa una volta concluso il suo turno di servizio, vedendo il mezzo parcheggiato con le quattro frecce accese, è andato a dare un'occhiata. 

Il suo timore era quello di un improvviso malore al conducente. Macché: quello stava benone. Se la stava spassando con una passeggera. E' stato però interrotto dal Carabinieri che ha bussato al vetro. Il conducente, imbarazzato, prima ha tentato di minimizzare, poi di fronte al maresciallo che chiedeva spiegazioni, ha dovuto ricomporsi, subito imitato dalla ragazza.

Il Carabiniere ha chiamato i colleghi, che hanno provveduto a denunciare l'uomo per interruzione di pubblico servizio. Gli atti osceni in luogo pubblico, invece, sono stati depenalizzati: nessuna denuncia, ma è in arrivo a entrambi una salatissima sanzione.

Il conducente, però, oltre che con la giustizia ora dovrà fare i conti con la sua azienda, Asf, che di certo non si limiterà a chiudere un occhio.