Marocchina arrestata per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina

COMO - Una marocchina di 45 anni, residente in città, è stata fermata nei giorni scorsi a Ponte Chiasso dalla Polizia di Frontiera mentre viaggiava con accanto un ghanese sprovvisto di documenti. E' stata arrestata con l'accusa di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina.

Agli agenti intervenuti ha raccontato che stava semplicemente andando  a bere un caffè con l'amico. Non le hanno creduto: una marocchina di 45 anni, residente in città, è stata arrestata con l'accusa di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina.

E' successo lunedì sera quando, nell'ambito dei servizi di controllo del territorio posti in essere dalla Polizia di Stato, verso le 21 in via Bellinzona una pattuglia della Polizia di Frontiera ha fermato per un controllo due persone a bordo di una Volkswagen Golf diretta in Svizzera: a bordo la marocchina e un ventenne ghanese sprovvisto di documenti.

Condotti presso gli uffici di Ponte Chiasso, il ragazzo risultava clandestino e dichiarava di essersi messo d'accordo con la marocchina per farsi portare a Chiasso. La donna forniva invece notizie contrastanti in merito, asserendo che erano diretti a Ponte Chiasso a bere un caffè in un bar.

Nel corso della perquisizione gli agenti hanno recuperato anche 300 euro nella borsetta della donna. Sentito il Pm di turno, la Polizia ha proceduto all'arresto in flagranza della donna per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina sequestrando l'autovettura. La donna è stata processata per direttissima nella mattinata di martedì, per il ghanese sono state invece avviate le procedure di espulsione dal territorio italiano.